Organon acquisisce Forendo Pharma

Save Print

March 3, 2022 9:25 am EDT

Siglata oggi la partnership che sancisce l’acquisizione da parte di Organon di Forendo Pharma, un’azienda di sviluppo farmacologico di fase clinica focalizzata su nuovi trattamenti nell’ambito della Salute della Donna.

Roma, 12 Novembre – È stato siglato ufficialmente l’accordo che sancisce l’acquisizione da parte di Organon della Forendo Pharma, azienda di sviluppo farmacologico di fase clinica che propone soluzioni innovative nell’ambito della Salute della Donna. L’adozione di un approccio che affronta la patologia con un approccio innovativo che interessa specificamente i tessuti, rende Forendo una realtà pioniera nella scienza dell’intracrinologia. Tra i principali prodotti in fase di sviluppo clinico, si annovera l’inibitore della 17β-idrossisteroide deidrogenasi di tipo 1 (HSD17B1), una molecola ad uso orale, potenzialmente prima di una nuova classe, per la cura dell’endometriosi e in valutazione per il suo potenziale effetto sulle lesioni endometriosiche. L’endometriosi è una condizione cronica che arriva a colpire fino a 1 donna su 10 in età riproduttiva causando dolore addominale patologia ed  è spesso associata all’infertilità.

“Organon si impegna ad offrire soluzioni di grande valore scientifico, dando priorità a quelle condizioni ove persistono esigenze insoddisfatte di salute da parte delle donne. L’endometriosi rientra tra le aree di nostro maggior interesse”, afferma Kevin Ali, CEO di Organon. “L’acquisizione di Forendo da parte di Organon è un’altra prova tangibile del nostro impegno nel rendere disponibili trattamenti innovativi per i bisogni di Salute insoddisfatti delle donne”.

La ricerca preclinica dimostra che la principale molecola in fase di sviluppo di Forendo, FOR-6219, inibisce la conversione dell’estrone a bassa potenza in estradiolo altamente potente nelle lesioni endometriosiche ex vivo. Ciò che lo rende diverso dai trattamenti attualmente disponibili su mercato, è proprio la sua potenziale capacità di agire localmente nei tessuti bersaglio senza avere impatto sui livelli ormonali sistemici. Questa azione potenzialmente selettiva, permette di valutare il farmaco come opzione di trattamento a lungo termine per l’endometriosi. Attualmente, non sono ancora state approvate opzioni terapeutiche a lungo termine per questa patologia. FOR-6219 sta entrando in Fase 2 di sviluppo clinico.

La pipeline di Forendo comprende anche un programma preclinico dedicato alla Sindrome dell’Ovaio Policistico (PCOS), una delle patologie più comuni nella sfera femminile, spesso associata a disturbi metabolici, iperandrogenismo e infertilità. Attualmente non sono state approvate ancora terapie per la cura del PCOS, per questo la Sindrome dell’Ovaio Policistico rappresenta per Organon un’altra importante area terapeutica su cui concentrarsi.

Risto Lammintausta, CEO di Forendo, ha sottolineato l’importanza della partnership con Organon, dichiarando: “Questa è una grande opportunità per Forendo di unire le forze con una multinazionale che contribuirà ad accelerare lo sviluppo delle nostre soluzioni terapeutiche innovative nelle fasi più avanzate di sviluppo clinico che, una volta approvati, potranno rendere disponibili in tutto il mondo per le pazienti affette da endometriosi e PCOS. Sulla base dei dati preclinici, riteniamo che le nostre nuove opzioni terapeutiche siano promettenti di condizioni patologche che attualmente dispongono di opzioni limitate”.

L’acquisizione da parte di Organon prevede un pagamento immediato pari a 75 milioni di dollari, inclusa l’assunzione del debito di Foredo di circa 9 milioni. Al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo e regolatorio inclusi nell’accordo, il corrispettivo potrà arrivare ad un valore pari a 270 milioni, e a 600 milioni al raggiungimento completo degli obiettivi commerciali, per un totale massimo di 954 milioni di dollari.

La transazione sarà soggetta a revisione ai sensi dell’Hart-Scott-Rodino Antitrust Improvements Act e alle vigenti condizioni. La conclusione della transazione è stimata per dicembre 2021.

Organon
Organon è un’azienda multinazionale farmaceutica, che si è costituita dallo spin-off di Merck & Co, per focalizzarsi sul miglioramento della salute delle donne in ogni fase della loro vita. Organon può contare su oltre 60 farmaci che abbracciano la salute riproduttiva della donna, i prodotti biosimilari e i farmaci consolidati con una lunga esperienza sul mercato. Un portfolio ampio e solido che permetterà ad Organon di investire in future opportunità di crescita nella Salute della Donna e nel business development. Inoltre, Organon, per la sua presenza in molteplici mercati ad alto potenziale, sta valutando accordi di commercializzazione per prodotti provenienti da innovative aziende biofarmaceutiche.

Organon ha la sua sede principale a Jersey City (New Jersey), vanta una solida presenza produttiva e commerciale su scala globale e conta circa 9.000 dipendenti nel mondo.

Organon Italia
Organon Italia ha sede a Roma e si caratterizza per la realizzazione di un modello smart di lavoro agile e innovativo (Activity Based Working). L’azienda è costituita da 254 dipendenti, definiti Fondatori, dei quali circa il 50% è rappresentato da donne. Si posiziona tra le prime 25 aziende farmaceutiche nel mercato italiano e al secondo posto tra le aziende con un portfolio nella Salute della Donna. La proposta di valore di Organon Italia è incentrata sui bisogni delle Persone, con l’obiettivo di rendere disponibili opzioni di cura per le donne e le loro famiglie che permettano loro di vivere ogni giorno una vita migliore. Un’attenzione che per Organon ha inizio all’interno dell’azienda attraverso la promozione dei Valori di trasparenza, passione, appartenenza, inclusione e pari opportunità. Organon Italia è caratterizzata da una forte presenza ‘al femminile’. In aggiunta al quasi 50% dei dipendenti Donne, il Team di Leadership è composto al 60% al femminile, così come il Consiglio di Amministrazione  con il 50% della sua composizione che rappresenta un risultato importante se si considera la media italiana del 33%.

Per ulteriori informazioni : https://www.organon.com/italy/ , www.organonperte.it e i canali Linkedin e Instagram Organon Italia

Forendo
Forendo è la prima realtà del mondo farmaceutico che si occupa di tradurre la scienza dell’intracrinologia in soluzioni terapeutiche di prima classe. L’intracrinologia consente ai medici di affrontare le malattie a un livello mai raggiunto prima d’ora, specifico di tessuto. La soluzione clinica di Forendo nell’ambito dell’endometriosi è attualmente in fase di valutazione per il suo potenziale effetto sulle lesioni endometriosiche, le quali oggi rappresentano un bisogno di salute delle donne non ancora soddisfatto. Il secondo focus dell’azienda verte sullo studio della Sindrome dell’Ovaio Policistico (PCOS), per cui attualmente non esistono su mercato terapie approvate. Oltre ai tanti programmi dedicati alla Salute della Donna, Forendo ha in atto anche una partnership strategica con Novartis, realtà che si avvale della piattaforma unica HSD17B di proprietà Forendo per agire sulle patologie croniche del fegato. Forendo ha sede in Finlandia ed è supportata da Novo Seeds, Karolinska Development, Innovestor, Novartis Venture Fund, M Ventures, Vesalius Biocapital III Partners e Sunstone Life Science Ventures. Per ulteriori informazioni su Forendo visitare il sito: www.forendo.com.

Forward-Looking Statement of Organon & Co., Jersey City, N.J., USA
This news release of Organon & Co., Jersey City, N.J., USA (the “company”) may include “forward-looking statements” within the meaning of the safe harbor provisions of the U.S. Private Securities Litigation Reform Act of 1995. These statements are based upon the current beliefs and expectations of the company’s management and are subject to significant risks and uncertainties. If underlying assumptions prove inaccurate or risks or uncertainties materialize, actual results may differ materially from those set forth in the forward-looking statements.

Risks and uncertainties include but are not limited to, general industry conditions and competition; general economic factors, including interest rate and currency exchange rate fluctuations; the impact of the recent global outbreak of novel coronavirus disease (COVID-19); the impact of pharmaceutical industry regulation and health care legislation in the United States and internationally; global trends toward health care cost containment; technological advances, new products and patents attained by competitors; challenges inherent in new product development, including obtaining regulatory approval; the company’s ability to accurately predict future market conditions; manufacturing difficulties or delays; financial instability of international economies and sovereign risk; dependence on the effectiveness of the company’s patents and other protections for innovative products; and the exposure to litigation, including patent litigation, and/or regulatory actions.

The company undertakes no obligation to publicly update any forward-looking statement, whether as a result of new information, future events or otherwise. Additional factors that could cause results to differ materially from those described in the forward-looking statements can be found in the company’s filings with the Securities and Exchange Commission (SEC) available at the SEC’s Internet site (www.sec.gov).